Guida su come ricevere pagamenti in Bitcoin

Guida su come ricevere pagamenti in Bitcoin

Accettare pagamenti in Bitcoin nel proprio negozio è possibile? In questo post rispondiamo ad ogni vostra necessità! Punto per punto.

PERCHE’ DOVREI ACCETTARE PAGAMENTI IN BITCOIN?

Perché questa tecnologia si sta diffondendo, al momento solamente in una nicchia piccola di mercato che però cresce di giorno in giorno. Accettare pagamenti in Bitcoin prima di altri può far diventare la vostra attività una delle primissime nella vostra zona o nel vostro settore. Col diffondersi di questa tecnologia, sareste i primi sul mercato ad offrire questo servizio e dunque potreste averne un beneficio come early adopters. Inoltre, essendo i primi, usufruireste di quello che è conosciuto come “vantaggio della prima mossa”, ovvero facendo le cose prima degli altri vi accaparrerete prima il fatturato ed il passaparola tra i clienti che si diffonderà sulla vostra attività anziché sui concorrenti.

Più criptovalute accetti, meglio sarai posizionato sul mercato. Semplicemente, ad oggi esistono più tecnologie per lo scambio di Bitcoin ed il Bitcoin è la moneta più diffusa, quindi con più mercato, ma accettare anche altre criptovalute è certamente un ulteriore possibilità per aprirsi a nuovi clienti!

QUALI VANTAGGI MI DA PAGARE FATTURE E RICEVERE PAGAMENTI IN BITCOIN?

Ricevere pagamenti in Bitcoin vi apre un mercato in cui i primi clienti pionieri, fedeli alla linea delle Criptovalute, stanno iniziando a cercare chi accetta questo pagamento solo per il “gusto” di farlo, inoltre nel vostro mercato quando arriverà una diffusione più massiccia di questo mezzo di pagamento sarete i primi a soddisfare i vostri clienti e ad attrarne di nuovi che avranno scoperto prima di altri l’utilizzo di questa tecnologia. Infine, partire prima con un servizio vi garantisce più visibilità e maggior passaparola rispetto a chi parte in ritardo.

Non ve lo avevamo detto, ma oltre che ricevere pagamenti da clienti che pagano in Bitcoin è vantaggioso anche trovare fornitori che accettano Bitcoin! Potrete effettuare pagamenti 24/24 e 7/7, quando più lo desiderate, il vostro fornitore vedrà immediatamente l’accredito e voi ridurrete le ansie da tempi di pagamento.

OGGI QUALCUNO LO FA GIA’?

Certamente, nel mondo già 10.000 negozi accettano pagamento in Bitcoin ed altre Criptovalute ed anche in Italia. Cosa c’è di meglio per conoscere un nuovo sistema che vedere chi già lo fa o addirittura contattare chi già lo usa? Una mappa chiara e dettagliata, con riferimenti di contatto su chi già accetta Criptovalute come mezzo di pagamento è disponibile qui.

COME FUNZIONA LA RICEZIONE DI BITCOIN PER UN’IMPRESA?

Nel pagamento di fatture dovrete semplicemente inviare il vostro indirizzo Bitcoin al cliente, che vi pagherà a quell’indirizzo tramite io suo wallet online, offline o qualsiasi altro sistema di pagamento con Bitcoin.

Come sempre, per iniziare a ricevere pagamenti in Bitcoin vi consigliamo i servizi e le App di scambio Bitcoin e qualche altra Criptovaluta di Coinbase, ad oggi l’azienda che gestisce il maggior numero di transazioni al mondo.

Per micropagamenti è sufficiente il pagamento a vista Bitcoin: alla cassa di un bar o di un ristorante, il vostro cliente con un wallet scarica il vostro QR Code (che vi sarà fornito da Coinbase e che renderete visibile al pubblico) ed effettuerà di fronte a voi col suo smartphone il pagamento.

Sembra tutto troppo facile? E’ vero, lo è!

DEVO PAGARE L’IVA SUL BITCOIN?

Certo, l’acquisto di beni o servizi è naturalmente soggetto ad IVA e questa deve essere pagata al tasso richiesto per legge a seconda del bene. Nelle fatture vi è l’obbligo di scrivere in Euro l’importo dell’IVA, da calcolarsi preferibilmente sul valore al momento della transazione del Bitcoin sull’Euro.

COME FACCIO A DECIDERE A CHE PREZZO VENDERE IN BITCOIN?

Questo dipende esclusivamente dalle vostre politiche aziendali. Il nostro suggerimento è di non cambiare quotidianamente i prezzi aggiornandoli al cambio in Euro, ma di vedere la media di valore del Bitcoin negli ultimi 2 mesi ad aggiornare i prezzi in base a questa ogni 2-3 mesi. Questo perché aldilà della volatilità giornaliera, il valore medio di Bitcoin è relativamente stabile o in crescita, ed i clienti non apprezzano frequenti cambi di prezzo.

E’ LEGALE PAGARE IN BITCOIN?

Si, lo stabilisce la sentenza della Corte di Giustizia dell’Unione Europea del 22 Ottobre 20125, causa Hedqvist. Inoltre in Italia vi è una risoluzione dell’Agenzia delle Entrate 72/E del 02/09/2016 che permette questa possibilità.

I pagamenti in Bitcoin e monete virtuali in Italia sono legali. Il Bitcoin è solamente un mezzo di pagamento, come altri.

DEVO EMETTERE LO SCONTRINO?

Certo, così come la fattura devo sempre emetterlo, chiedendo a chi gestisce il mio sistema cassa di adattarlo a questa nuovo tipo di forma di pagamento. Scontrino e fattura vanno sempre emessi, non cambia proprio nulla!

COME GIUSTIFICO FISCALMENTE GLI INCASSI IN BITCOIN?

Molti commercialisti stanno iniziando a prepararsi per rendicontare incassi in Bitcoin e Criptovalute. Le normative citate prima, infatti, ne permettono l’utilizzo. Certo, per i commercialisti non esistendo una normativa ad hoc è un lavoro complesso rendicontare Bitcoin con normative che non ne parlano in maniera esplicita. Posta la legalità dello strumento, per maggiori informazioni e contatti sugli studi commercialisti pionieri nel settore, scrivici a info@italiacriptovalute.it

Fonte: italiacriptovalute.it